Hotel Plaza Caltanissetta

Monumenti e chiese

Il centro di Caltanissetta è costituito dalla piazza Garibaldi su cui prospetta il Duomo edificato tra il XVI e il XVII secolo; nel successivo subì rifacimenti che riconfigurarono la facciata, la zona delle absidi, il transetto e la cupola. L’interno, a croce latina, ha tre navate marcatamente longitudinali e cupola all’incrocio dei bracci; la volta fu affrescata da Guglielmo Borremans nel 1720. Sempre nella navata centrale, si trova un bell’organo secentesco e, sull’altare maggiore, una pregevole pala del Borremans raffigurante l’Immacolata.

Da visitare inoltre la chiesa di San Sebastiano, la fontana del Tritone, la chiesa del Collegio o di Sant’Agata, l’Abbazia di Santo Spirito ed i musei archeologici e diocesano.

Cattedrale

Dedicata a Santa Maria La Nova e a San Michele, la Cattedrale di Caltanissetta fu eretta, a piu’ riprese, tra il 1570 e il 1622. Recentissime la cupola e il transetto, costruite a meta’ del ’900. Presenta una larga facciata con un portale baroccheggiante e due due campanili del 1840.

Abbazia di Santo Spirito

Eretta molto probabilmente prima dell’anno Mille, e’ la piu’ antica delle chiese nissene. E’ in stile romanico e presenta tre piccole absidi. Numerosi, nei secoli, i rimaneggiamenti. Attualmente vi si conservano dipinti di notevole valore artistico, antichi testi sacri e una fonte battesimale romana.

Chiesa di Sant’Agata al Colleggio

Secondo la tradizione, nel punto ove sorge l’attuale chiesa ne esisteva, nel Cinquecento, una più piccola intitolata a Sant’Agata, accanto alla quale Donna Luisa De Luna e Vega e il figlio Francesco Moncada fondavano nel 1588 il Collegio della Compagnia di Gesù.

Chiesa di San Sebastiano

Sorta nel 1500 come omaggio al Santo da parte della popolazione locale per la liberazione dalla peste, la chiesa di S. Sebastiano è situtata in P. zza Garibaldi proprio di fronte la Cattedrale. La chiesa, più volte ridimensionata e restaurata, presenta un’eclettica facciata ottocentesca a tre ordini.

Museo archeologico

Il museo raccoglie i documenti degli insediamenti umani di Caltanissetta e dei territori limitrofi, dalle origini all’età tardo antica. Le collezioni, tra le più importanti della Sicilia, comprendono corredi, vasi decorati e vasi attici a figure rosse, utensili e manufatti di bronzo e di ceramica.

Museo Diocesano

Il Museo Diocesano si trova nei locali del Seminario Vescovile, in viale Regina Margherita 29. Tra le opere d’arte più importanti da ammirare al suo interno c’è un’ opera attribuita a Raffaello, una serie di tele del Borremans, di Filippo Paladini e del nisseno Vincenzo Roggeri.